Skip to content

Vendemmia 2012 come sarà?

7 agosto 2012

20120807-134226.jpg

Come sarà la vendemmia 2012 che si sta avvicinando a grandi passi?

Ho letto tanti articoli, visto tante foto, sentito tanti commenti, e su una cosa sono certo: qui in Piemonte sarà una vendemmia con caratteristiche completamente diverse dal resto della penisola.

Questo perché il Piemonte e, soprattutto la zona di Nizza, hanno subito meno gli influssi dei diversi anticicloni di origine africana leggi Circe, Ulisse, Nerone etc…

Il 2012 è, per la zona di Nizza e per il sud Piemonte, sicuramente l’annata più ventosa che si ricordi; per cui, tranne qualche caso, non si sono mai registrate temperature così elevate come, invece, ci furono in questi giorni di Agosto dell’anno scorso.

20120807-134803.jpg

Come si vede dalle foto e dalla secchezza del suolo, un’altra caratteristica del 2012 è l’assenza di precipitazioni consistenti: 20 mm in 3 mesi qui a Castel Boglione assomigliano ai dati dell’incredibile 2003.

Rispetto al 2003 le viti hanno avuto quest’anno, una grande vegetazione primaverile dovuta alle scorte di acqua dell’inverno, per cui ora abbiamo un ottimo equilibrio vegeto-produttivo che mi ricorda da vicino il 2004.

20120807-135333.jpg

Come si può vedere, dalle foto scattate in questi giorni, il 2012 sta competendo per precocità di maturazione, con il record del 2011.

Vedere Dolcetto, Barbera e Brachetto così invaiati il 5 agosto è incredibile.

20120807-135702.jpg

20120807-135740.jpg

È emblematico un detto dialettale che fa riferimento al 10 agosto giorno di San Lorenzo: “à San Luréns l’iua l’à téns” che significava che intorno a quella data iniziava l’invaiatura, la maturazione, il cambio del colore.

20120807-140039.jpg

Io sono molto ottimista per l’esito della vendemmia 2012 per questi motivi:
– acino piccolo, croccante, acidità equilibrate.
– produzioni nella norma (la vite per difendersi dalla siccità riduce il volume della polpa)
– ottime escursioni giorno/notte
– vigneti in generale molto equilibrati

20120807-140454.jpg

Ovviamente ora è tutto nelle mani di Dio e del meteo dei prossimi 30/45 giorni.

20120807-140603.jpg

Annunci
6 commenti leave one →
  1. 7 agosto 2012 4:11 pm

    Anche la sanità generalmente è ottima. Un rischio (relativo) potrebbe essere l’eccesso di zucchero. Ma è presto per dirlo, alla vendemmia manca ancora parecchio …

  2. 8 agosto 2012 2:59 pm

    Bellissimo reportage ! da noi gli acini sono davvero piccoli e l’invaiatura è indietro, il vento caldo non molla e le spore di oidio ci danno da lavorare parecchio.. speriamo in un pò di acqua anche per diluire le concentrazioni spaventose che sembrano voler ripetere l’annata incredibile scorsa con mosti che stanno ancora fermentando adesso…

  3. 12 agosto 2012 10:04 pm

    Quando ci sono le vasche di vino piene da questa vendemmia allora possiamo fare in bilancio reale dell annata!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: