Skip to content

#Nizza Neuvsent 2013 w.i.p.

19 novembre 2014

Yesterday and this morning I carried out a blind tasting of the three #Nizza vineyards which, with the 2013 harvest, will give us three separate Neuvsent.

image

The three vineyards are different because one is quite recent (2002), planted with new Barbera clones (AT84 and AT83) in silty marl soil.

image

The vineyard at the top of Bricco Garitta was planted in 1951, in more limey soil and contains a combination of old Barbera clones.

image

The third (Vigna Cec) is the strangest and most particular, having soil with more clay, progressing as we go deeper, to red soil which is quite loose and fertile. It is planted with old clones which produce sparse and very small bunches.

image

The blind tasting crossed samples from these three vineyards and the three different woods used to age the wines.
Firstly, I wanted to understand the type of evolution of the wine in wood, now that it has spent 10 months in tonneaux; to see whether, at this stage, there are such evident differences between the three vineyards and the various woods, comprising those between new containers and those used for the second or third time.

I repeated the tasting this morning to assess the evolution after such important contact with oxygen for so many hours, also because, yesterday, the different woods had wines with different redox potential.

So what was the outcome?

First of all, the wine will have to spend a few more months in wood, especially the wine stored in new wood, because the polymerisation between anthocyans and tannins has still to be completed.

The differences between the three vineyards are substantial, starting with a different acidic framework, in which Vigna Cec has more sustained acidity, for a more austere Barbera which evolves more slowly, thanks to the clayey soils.

This will be a Nizza that will require a longer period of bottle ageing.

image

The vineyard with the new clones is the more open, ready wine, which we preferred during the tasting, due to the clear notes of red fruit and the precise and elegant mineral notes.

The other old vineyard is the most elegant and more reserved during this phase, also because it is conditioned by a malo-lactic tail which was completed in the summer, while the other two were already immediately stable wines when they were transferred to wood in February.

image

For us producers, this isn’t surprising, but would you ever have imagined that all these differences would be achieved by crossing different resources?
We can see and also prove the extreme sensitivity of a grape variety like Barbera to different soil conditions and to the different choices made by the winemaker in the cellar.

The differences from vineyard to vineyard are absolutely fascinating, despite the fact that they are all in the municipality of Castel Boglione, just a few hundred metres apart. (Two of the vineyards are actually right next to one another!)

image

Ieri e stamattina rifatta la degustazione cieca delle 3 vigne del #Nizza che, con la vendemmia 2013, daranno origine a 3 Neuvsent separati.
Le tre vigne sono diverse perché una é una vigna abbastanza recente (2002) ma costituita dai nuovi cloni di Barbera (AT84 e AT83) su un terreno di marne limose.
La vigna alla sommità del Bricco di Garitta é stata impiantata nel 1951 su terreno più calcareo ed é un insieme di tanti vecchi cloni di Barbera.
La terza (Vigna Cec) è la più strana e particolare per un terreno con maggiore dotazione di argilla sino ad andare, verso il basso, in una terra rossa ma fertile e non compatta.
É composta da vecchi cloni dalla particolarità di fare grappoli spargoli e molto piccoli.

La degustazione coperta é stata un incrocio di campioni di queste 3 vigne e dei 3 diversi legni usati per l’affinamento.

Si voleva, in primis, capire il tipo di evoluzione del vino in legno dato che siamo a 10 mesi di tonneau; vedere se ci sono, in questa fase, differenze così marcate tra le tre vigne e tra i vari legni comprese le differenze tra nuovo e usato di primo o secondo passaggio.

La degustazione é stata rifatta questa mattina per valutare l’evoluzione dopo un contatto così importante con l’ossigeno per tante ore anche perché ieri i diversi legni avevano, ovviamente,  vini con potenziale redox diversi.

Che risultati sono emersi?

Prima di tutto che il vino starà in affinamento in legno ancora qualche mese perché, soprattutto i legni nuovi, devono ancora finire il lavoro di polimerizzazione tra antociani e tannini.

Tra le 3 vigne le differenze sono sostanziali a partire da un quadro acido diverso dove la Vigna Cec ha acidità più sostenuta, é una Barbera più austera con una evoluzione più lenta che sono le dotazione dei terreni con più argilla.

Questo sarà un Nizza da più lungo affinamento in bottiglia.

La vigna con i cloni nuovi é il vino più aperto, pronto e che abbiamo preferito durante la degustazione per le note nette di frutta rossa, per le note minerali  precise ed eleganti.

L’altra vigna vecchia é la più elegante e più riservata in questa fase anche perché condizionata da una coda di malolattica terminata in estate mentre le altre due erano già vini stabili da subito quando sono stati messi in legno a Febbraio.

Per noi produttori non é una cosa sorprendente ma voi avreste immaginato tutte queste differenze Incrociando risorse diverse?

Si evince e si può dimostrare l’estrema sensibilità di un vitigno come la Barbera alle diverse condizioni pedologiche ed alle diverse scelte del produttore in cantina.

Affascinanti le differenze che ci sono da vigna a vigna pur essendo tutte nel comune di Castel Boglione a distanza di poche centinaia di metri. (2 vigne sono addirittura attigue)

 

Annunci
One Comment leave one →
  1. 22 novembre 2014 9:32 pm

    L’ha ribloggato su VinoVagando – chat about wine and foode ha commentato:
    Thanks for a nice blog article!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: