Skip to content

Rugiada 2015.

15 novembre 2015

Today, after withering the grapes for 65 days, we’re crushing #Barbera to make the penultimate wine of harvest15: Rugiada 2015.

image

The samples indicate over 500 g/l of sugar and about 11.50 total acidity. Crushing will be followed by fermentation on skins for a few weeks (the exact length of time will be decided when the right moment comes) with a cap of skins initially just kept wet, being plunged into the must only when we’re halfway through fermentation.

image

Like every other year, the fermentation process will be hampered by the sugar and the relative osmotic pressure, so we have to interrupt the activity of the yeasts as little as possible, and the skins prevent the dispersion of the heat required to reach an alcohol level of 15 or 16 percent.

image

Fermentation is free and must never be blocked.

image

We have been making this wine since 2004 and the alcohol content is different ever year (from 12.5% to 15.50%) because the raw material and the wine are different too.
The idea is to make a natural wine from year to year, presenting different expressions of this especially withered Barbera.

image

I’ll tell you all about the last wine of 2015 shortly – although it’s going to be an experiment for my own personal  consumption ūüėČ

Oggi dopo 65 giorni di appassimento pigiamo la #Barbera per far nascere il penultimo vino della #vendemmia15: Rugiada 2015.
Dalle campionature siamo oltre i 500 g/l di zuccheri con circa 11.50 di acidit√† totale. Si pigia e si conduce una fermentazione sulle bucce di qualche settimana (si decider√† al momento) con un cappello di vinaccia solamente irrorato inizialmente e poi follato solo oltre met√† fermentazione. Sar√† come sempre una fermentazione difficoltosa visti gli zuccheri ed la relativa pressione osmotica quindi dobbiamo rompere meno possibile l’attivit√† dei lieviti e le vinacce consentono di non disperdere il calore necessario per arrivare ai 15 o 16 gradi alcolici.

La fermentazione é libera e non verrà arrestata mai. Facciamo questo vino dal 2004 ed ogni anno si può notare un alcool diverso (dai 12.5% ai 15.50%) perché diversa é la materia prima e diverso é il vino.
L’idea √© di produrre un vino naturalmente diverso di anno in anno come diverse espressioni della Barbera appassita sui graticci.

L’ultimo vino dell’annata 2015 ve lo spiegher√≤ a breve anche se forse rimarr√† solo un esperimento per consumo proprio ūüėČ

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: