Skip to content

Barbera veraison, at last. 

26 luglio 2016

​Barbera veraison, at last.


Veraison is the technical term that describes the start of the grape ripening process, which corresponds to a change in colour which is obviously more noticeable in the red varieties.
The change in colour is due to two macrofactors: the change in acidity inside the berry, which works a bit like litmus paper, and the synthesis and accumulation of polyphenols during the ripening process.  
But do you know why winegrowers fill the web with pictures of veraison much more than the other phenological phases of the vine?

(It goes without saying that I think it’s a great idea to post so many photos on the social networks, whether they’re of veraison or of any other phase, because they create critical mass and someone who’s browsing the internet will come across them sooner or later and might just become interested).
Because veraison corresponds with seeing the first results of months of work, and (usually) marks the end of the vine treatments and all the apprehension they implicate and, thinning apart, it is also the start of a calmer time in the vineyard, before the fireworks of the grape harvest. 
In the area to the south of Nizza, this year we’ve see a return to normal, with the phenological phases of a medium-early year, without any record-breaking timing like in 2015.
For a late-ripening grape like Barbera, fact that veraison is early is positive, because it will bring forward the harvest, which usually enables us to avoid the autumn rains at the beginning of October, but gives no certainty of it being a good or an excellent vintage.
The final quality of wines made with Barbera is strongly influenced by the weather in August and September.
So we have to wait for more certain news before we can start celebrating.
Invaiatura Barbera, finalmente ci siamo.

Invaiatura è il termine tecnico che descrive l’inizio della maturazione dell’acino dell’uva che corrisponde ad un cambio di colore che è evidentemente più palese nelle uve a bacca rossa. 
Il cambiamento di colore è dovuto a due macrofattori come il cambio di acidità all’interno dell’acino che funziona un po come cartina tornasole, e della sintesi ed accumulo di polifenoli durante la maturazione.
Eh ma sapete perché i vignaioli riempiono il web di foto soprattutto dell’invaiatura e molto meno delle altre fasi fenologiche della pianta?

(Premetto che è un bene mettere tante foto sui social dell’invaiatura come di altre fasi perché fanno massa critica e qualcuno, navigando, prima o poi ci sbatte dentro e magari viene incuriosito).
Perché l’invaiatura corrisponde con il vedere i primi risultati di mesi di lavoro, poi segna il termine (di solito) dei trattamenti e di tutta l’apprensione che ci gira intorno e, diradamento a parte, è anche l’inizio di un periodo più calmo in vigna in attesa dei fuochi d’artificio della vendemmia.
Nella zona sud del Nizza quest’anno siamo tornati ad avere fasi fenologiche nella norma di una annata medio-precoce senza essere da record come la 2015.
Per un’uva tardiva come la Barbera, l’anticipo dell’invaiatura è positivo perché porterà ad una vendemmia anticipata che di solito evita l’inizio delle piogge autunnali di inizio Ottobre, ma non è certezza di una buona od ottima annata.
Sulla qualità finale dei vini a base Barbera incidono molto i giorni di Agosto e Settembre ed il loro andamento meteo.
Dobbiamo quindi aspettare per gioire ed avere notizie più certe.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: